Advertising

Anche le aziende ultimamente cominciano ad avvicinarsi sempre di più al mondo della pubblicità online e del webmarketing, spesso in maniera sbagliata, spesso a tentoni, ma pian piano si stanno tutti avvicinando al mondo dell’advertising online.

In realtà sono molte le aziende che hanno tante “buone intenzioni” e dicono frasi come “stiamo facendo grandi progressi per la comunicazione e la pianificazione digitale”, o ancora “abbiamo intenzione di dedicare alla pubblicità online una parte del nostro piano media”, oppure “ci stiamo pensando”… Ma poi spesso, al momento della verità, quando si tratta di andare davvero online, ci si ferma.

Ci si ferma perchè si è insicuri, non si sà cosa può offrire questo canale e come può offrirlo, non si sà come approcciare questo canale, non si riesce a trovare una figura preparata a dovere sul mondo della pubblicità online (o meglio non è semplice da trovare).E’ invece noto a tutti che entro dieci anni gran parte degli abitanti del pianeta disporrà di una connessione ad internet a banda larga, oltre il 50% delle persone farà degli acquisti online regolarmente, pc e televisione saranno una cosa sola, e il mercato digitale sarà un canale distributivo.

Quanto tempo hai per mettere la tua campagna online?

“Ieri” si scriveva che chi faceva partire una campagna online era “avanti” rispetto ai suoi competitor. Oggi il tempo stringe, prima metterai online la tua campagna pubblicitaria e prima potrai fare esperienza, acquisire competenze e abilità per poi migliorare di continuo la campagna, attraverso la misurazione e la sperimentazione.

Quanto tempo ti occorre? Beh, una campagna pubblicitaria online si può mettere su in pochissimo tempo, ed anche i tempi di risposta sono davvero ridotti: dopo una settimana che la tua campagna sarà online potrai già verificare alcuni dati ed alcune metriche per poi correggere o migliorare il tiro, adattandoti ai cambiamenti repentini che avvengono online.

Perchè fare pubblicità online?

Sono tanti i motivi per cui conviene fare pubblicità online. Prima di tutto la pubblicità online è estremamente versatile: si adatta ad ogni esigenza, puoi fare e Mail Marketing, puoi fare display con la visualizzazione di banner, puoi creare dei video virali online per promuovere la tua azienda, il tuo prodotto o il tuo servizio, puoi fare davvero quello che vuoi, probabilmente l’unico limite è la tua fantasia!

per questo ci siamo Noi!

Fare una campagna pubblicitaria con GMidea

Creare una comunicazione di successo è l’obiettivo di ogni campagna, per centrarlo bisogna stupire,suscitare emozioni e, contemporaneamente, dare motivazioni all’acquisto.

Ma viviamo in un mondo pieno di messaggi, di parole, e allora per essere capiti noi della GMidea pensiamo che sia meglio dire una cosa sola, in modo semplice ma non banale e, sempre, dare valore al marchio.

Conoscere il prodotto significa sapere tutto sulla sua composizione (qualità intrinseche), il suo valore (prezzo), il suo impiego principale e gli eventuali impieghi secondari, ciò al fine di poter stabilire quali esigenze oggettive e/o psicologiche riesce a soddisfare.

Distinguiamo generalmente fra pubblicità istituzionale e pubblicità di prodotto: la prima ha la funzione di creare o differenziare l’immagine dell’azienda nel suo complesso, influendo sul tipo di percezione che essa ha tra i consumatori; la seconda, invece, ha il compito di stimolare il consumatore verso l’acquisto dello specifico prodotto.

Così la pubblicità di un nuovo prodotto deve avere lo scopo di informare e far conoscere le sue peculiarità; successivamente, in fase di sviluppo, il messaggio utilizzato deve puntare sulla persuasione nei confronti di potenziali consumatori ormai informati. Nello stadio della maturità, infine, la pubblicità deve provvedere a ricordare e rinforzare l’immagine in modo da consolidarne la presenza sul mercato.

Particolarmente delicata, a livello gestionale, appare la scelta del budget pubblicitario sia con riferimento al tipo di spazio da acquistare, sia al mass-media da utilizzare come canale di comunicazione.

A quest’ultimo proposito è possibile notare quali sono i principali pregi e difetti dei più importanti media; la televisione dà notevole flessibilità al messaggio, colpisce un numero elevato di potenziali consumatori, crea una forte immagine, ma risulta poco selettiva e difficilmente memorizzabile; la radio, a fronte di un costo contenuto e di una capillare diffusione, ha il forte handicap di non poter vincolare il messaggio a immagini visive; i giornali, pur sfruttando tecniche accettabili di presentazione e raggiungendo un’ampia fascia del potenziale mercato, presentano l’inconveniente di essere rapidamente superati e, quindi, poco ricordati; il web, sfrutta le piu’ innovative tecniche di comunicazione, puo’ creare un fortissimo impatto sul consumatore e ha un bacino di utenti sempre in espansione…. non a caso il web sara’ il mezzo di comunicazione piu’ usato nel futuro.

Attraverso i mezzi pubblicitari sono presentate le argomentazioni di vendita: caratteristiche intrinseche del prodotto, suoi usi particolari, elementi che lo distinguono da prodotti simili della concorrenza, durata, resistenza, facilità d’impiego sono elementi che la pubblicità deve cercare di mettere in evidenza. Dopo che i tecnici del marketing hanno predisposto la campagna pubblicitaria, il primo lavoro spetta ai creativi: grafici, fotografi, copywriters (redattori pubblicitari), i quali traducono gli argomenti da sottolineare in frasi e testi facili da ricordare, suggestivi e soprattutto persuasivi